Abiura di me

Leggevo di facebook e dei social network in generale come essi rappresentino la deriva edonistica-egocentrica della società.
L’io sopra ogni cosa.
Cari filosofi miei. Facebook è solo l’ultimo step.
Quante cose mi sarei potuto evitare.
Quello che per me è stato per un paio d’anni libertà coniugata ad una giusta via mi si sta rivoltando contro.
E così che in nome di una privacy, paventata ma irrealizzabile in comunità piccole e chiaccherone come le nostre, quello che è stato il simbolo della mia liberazione da un’adolescenza travagliata, dalla sensazione di inadeguatezza (della quale mai mi libererò), si sta trasformando nella prigione della naturalezza e della spensieratezza.
Giovanna dice: i veri amici sono pochi, tienitili stretti.
I veri amici sono pochi davvero.
Gli amici, ma in teoria anche tutti quelli che ti chiamano fratello, dovrebbero venire da te e dirti che li stai ferendo. Non dovrebbero essere in una continua competizione e il loro obiettivo dovrebbe essere quelle di condividere…. non giudicare.
In questo percorso ho ferito il mio fratello di latte e se un po’ lo conosco non cercherà di dimostrare che le mie dure parole non hanno ragione.
E sono stanco. Stanco che mi importi di queste cose. Ma per quanto urticante sia la mia faccia ho un animo che cerca solo la serenità.
Anela la serenità.
Ha fatto scelte in nome della serenità.
E l’immaturità altrui unita alla mia noncuranza mi allontana da questa tanto agognata serenità.
Io sono sereno quando chiacchero con lorenzo, quando scherzo pesantemente con sendy, quando faccio finta di arrabbiarmi per i ritardi di vera… insomma sono sereno con quelle persone che sono andate oltre.
Oltre a me. Ai cattivi umori. Persone che hanno rinunciato alla propria privacy donandomela. Perché la condivisione delle emozioni e delle azioni è alla base dell’affetto.
E i difetti di tutti sono tanti. Ma si sta lì… perché si vuole. Perché non c’è un gruppo, una congregazione, una situazione che ti obbliga a stare lì.
Stai lì perché ami… e dai… non tieni… dai….
Ma davvero ti importa chiarire? Per quale motivo? Perché mi vuoi bene? Sensi di colpa?
Davvero qual è il senso di questo continuo chiarirsi. Non mi piaci. Forse dovrò morire per te. E allora?
Perché io ho bisogno di un esempio per esserlo a mia volta. Voglio imparare.
E da te simone ho imparato che si cambia, che le torte mentali sul giusto e sbagliato a volte non servono.
E da te lorenzo ho imparato che a volte si combatte contro la propria indole e ci si trasforma in persone migliori.
E da te giovanna ho imparato che non esiste una scelta giusta o sbagliata.
E da te vera ho imparato a vivere 🙂 (soprattutto le tabelline)
E da te sendy ho imparato ad assaporare la felicità.
E da te? Cosa ho imparato? Cosa mi hai dato? Cosa ti ho dato?
Perché cercare o chiamare qualcosa amicizia se poi non lo è… perché fare la guida se poi non lo sei?
Cosa te ne importa di me?
Perché quella vecchietta mi dà più gioia baciandomi che te volendo essere la mia guida.
Perché quel ragazzo dicendomi che sono importante per lui mi dà di più di te che mi riempi di parole.
Meglio, peggio, giusto, sbagliato….
dimmelo solo se mi vuoi bene.
Io mi accanisco solo con chi voglio bene al costo di perderlo. Ma alla fine ti vorrò ancora bene?
Io sono così. Mi ritengo sbagliato. Ma sei sicuro d’essere più giusto di me?
Sei sicuro che ciò che muove le tue azioni è amore?

Annunci

5 pensieri su “Abiura di me

  1. mi ritengo troppo poco tuo "amico" per afferrare appieno il senso di questo post… e a chi è indirizzato..ma ti stimo abbastanza per dirti che è stato fantastico leggerlo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...