Dove

La mente palpita come il cuore… tu tum..tu tum… esiste un momento in cui non si deve più scrivere, dove l’emozioni vanno trattenute, dove quello che dici diventa scontro, la libertà diventa inganno.

Siamo figli di un’epoca di paura. Ognuno deve trovare la propria strada, accettare le proprie debolezze, decidere quale mostrare e quali tenersi gelosamente per se.

Domani compio 31 anni. Pensavo che sarei stato un adulto, che la direzione sarebbe stata tracciata, che la gente avrebbe capito il senso del quieto vivere.

Non amo le falsità, le frasi non dette ma soprattutto non amo chi getta la propria frustrazione sugli altri. Chi non riesce a trovare gioia in quello che ha, chi non sa elevarsi dal proprio stato. Non fraintendetemi, non intendo una elevazione a livello materiale.

Volere bene e amare è faticoso. Implica il dare, e chi dà è sempre soggetto a critiche. Si pretende sempre di più, di più, di più.

Ho 31 anni, non so ancora chi sono, sono abbastanza felice, mia moglie sembra ancora esserlo. Scrivo da quando ne avevo 16. Anzi scrivevo. Ma non avendo lettori questo blog può diventare ancora una volta la mia valvola di sfogo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...